• Fabio Opassi

Metter giudizio: quando e perché estrarre i denti del giudizio


I denti del giudizio (o terzi molari) possono erompere tra i 17 e i 21 anni. Se sani e correttamente posizionati risultano una risorsa preziosa per la nostra bocca. Purtroppo, spesso devono essere estratti per salvaguardare la salute e la posizione degli altri denti.

Quando si ricorre all'estrazione e per quale motivi?

I denti del giudizio si estraggono qualora la mandibola o la mascella non fossero abbastanza larghe per poterli alloggiare, specialmente nei seguenti casi:

  • denti inclusi (intrappolati nell'osso) che, crescendo, possono spostare i denti vicini e/o addirittura danneggiarli;

  • denti parzialmente erotti che possono permettere il ripetersi di infezioni causando gonfiore, dolore e difficoltà ad aprire la bocca;

  • denti storti che rendono difficile l'igiene orale, causando problemi parodontali, o possono interferire con la normale masticazione.

A che età estrarre i denti del giudizio?

Qualora l'estrazione fosse già stata consigliata in persone giovani, è preferibile non lasciar passare troppo tempo, perché prima dei 18-20 anni le radici non sono ancora completamente formate ed il tessuto osseo è più tenero, pertanto la guarigione sarà più veloce.

Cosa aspettarsi dopo l'estrazione dei denti del giudizio?

Dopo l'estrazione, è possibile che si vi sia gonfiore e che si abbia un leggero malessere, entrambi sono parte del normale processo di guarigione.

Si possono inoltre avvertire sensazione di intorpidimento e/o formicolio che scompaiono, di norma, dopo un periodo di tempo variabile.

#estrazione #dentidelgiudizio

0 visualizzazioni

© 2018 con      dal team dello Studio Dentistico Opassi

Dr. Fabio Mario Opassi - P. IVA 04928060153 - C.F. PSSFMR55L22E801V
SEDE LEGALE Via Umbria, 11 - 20010 INVERUNO (MI) - Tel. +39 02 90110322

- Informativa sulla Privacy -